lunedì 24 ottobre 2011

Gerhard Richter


Gerhard Richter (Dresda, 9 febbraio 1932) è considerato da alcuni critici come il più importante artista del secondo dopoguerra,ha dedicato la sua intera carriera artistica alla ricerca di ciò che possiamo definire come l'essenza dell'immagine, là dove essa non é più rappresentazione del reale ma creazione di una realtà a sé stante.
Richter è noto per i sui foto-dipinti, in particolare i sui paesaggi, e le sue complesse opere astratte. Il soggetto della sua pittura è il campo delle relazioni tra l'illusione e la realtà creata dai suoi dipinti. Non è un pittore piacione, nelle sue opere è costante una sensazione di incertezza, oltre che una messa in discussione della propria ricerca. Questo faccia a faccia con la propria preoccupazione rende la produzione di Richter varia, imprevedibile, eccitante.
Festeggia i suoi ottant’anni con una grande mostra alla Tate Modern di Londra fino all 8 gennaio 2012.